Download L’enigma dei raggi cosmici: Le più grandi energie by Alessandro De Angelis PDF

By Alessandro De Angelis

Grazie advert avventurosi studi fu possibile dimostrare un secolo fa che parte della radiazione naturale che si osserva sulla Terra è di natura extraterrestre: period l. a. scoperta dei cosiddetti “raggi cosmici”, particelle che arrivano da misteriosi acceleratori nell’universo, probabilmente buchi neri supermassicci e resti di supernova, a energie anche centinaia di milioni di volte di quelle a cui riusciamo a produrle con i più potenti acceleratori della Terra. A cent’anni dalle major scoperte questo libro si propone, con l’aiuto di documenti scoperti recentemente, di raccontare los angeles vera storia di questa appassionante avventura scientifica e le frontiere dell'esplorazione dei raggi cosmici.

Show description

Read Online or Download L’enigma dei raggi cosmici: Le più grandi energie dell’universo PDF

Best particle physics books

Elementary Particles and Their Interactions

Uncomplicated debris and Their Interactions. options and Phenomena provides a well-written and thorough advent to this box on the complex undergraduate and graduate point. scholars conversant in quantum mechanics, exact relativity and classical electrodynamics will locate quick access to trendy particle physics and a wealthy resource of illustrative examples, figures, tables, and issues of chosen suggestions.

The Interacting Boson-Fermion Model

This booklet describes the mathematical framework on which the interacting boson-fermion version is equipped and offers functions to various events encountered in nuclei. It addresses either the analytical and the numerical features of the matter. The analytical point calls for the creation of really complicated workforce theoretic tools, together with using graded (or large) Lie algebras.

Attosecond Nanophysics: From Basic Science to Applications

The 1st large and in-depth evaluate of present learn in attosecond nanophysics, masking the sphere of energetic plasmonics through attosecond technological know-how in metals and dielectrics to novel imaging recommendations with the top spatial and temporal answer. The authors are pioneers within the box and current right here new advancements and capability novel functions for ultra-fast facts verbal exchange and processing, discussing the research of the normal timescale of electron dynamics in nanoscale good kingdom platforms.

Neutron Physics

Initially simply an offshoot of nuclear physics, neutron physics quickly grew to become a department of physics in its personal correct. It bargains with the move of neutrons in nuclear reactors and all of the nuclear reactions they set off there, relatively the fi ssion of heavy nuclei which begins a series response to supply power.

Extra resources for L’enigma dei raggi cosmici: Le più grandi energie dell’universo

Example text

A sinistra: l’ascensione finale di Hess (1912), con due elettroscopi (l’elettroscopio 2 era schermato con pareti più spesse). A destra: le ascensioni di Kolhörster (1913, 1914) lo la radiazione totale diminuisce leggermente; (ii) a un’altitudine fra i 1 000 e i 2 000 metri avviene una leggera ricrescita della radiazione penetrante; (iii) l’aumento raggiunge, a un’altitudine fra i 3 000 e i 4 000 metri, già il 50% della radiazione totale che si osserva al suolo; (iv) tra i 4 000 e i 5 200 metri la radiazione è più forte di oltre il 100% che al suolo [63].

Studioso di meteorologia, entrò nel 1905 all’ufficio centrale meteorologico di Roma, dove rimase fino al 1926, raggiungendo la carica di geofisico principale. Partecipò alla spedizione polare Amundsen-Ellsworth col dirigibile ‘Norge’, e nel 1934 divenne divenne professore ordinario, prima a Napoli e poi a Roma. Fu anche noto divulgatore scientifico. Capitolo 3. Pacini e le misure di attenuazione in acqua Domenico Pacini morì di polmonite a Roma il 23 maggio 1934, un anno dopo la scomparsa della madre, e poco dopo il matrimonio (che avvenne a Bologna il 7 aprile 1934) con la bolognese Caterina Rangoni, battezzata Pierina in San Pietro in Vaticano a Roma il 25 ottobre 1887; la vedova donò tutti i suoi manoscritti e libri all’Università di Bari, ma questi manoscritti non sono stati ritrovati.

A seguito dei risultati ottenuti Compton riferì [72] che vi era un effetto di latitudine, che i raggi cosmici erano particelle cariche e che Millikan aveva torto. Millikan attaccò con forza Compton, ma dopo aver ripetuto il suo esperimento nel 1933 ammise che vi era un effetto di latitudine e che i raggi cosmici dovevano essere (per la maggior parte) particelle cariche. 2 Positivi o negativi? Ci si chiedeva a questo punto se le particelle fossero positive o negative. La soluzione fu trovata grazie a un’idea originale di Bruno Rossi, un fisico italiano (Venezia 1905 - Boston 1993) che, dopo aver studiato tra Padova e Bologna, fondò la scuola fiorentina di fisica dei raggi cosmici, lavorando come astrofisico presso l’osservatorio di Arcetri, e nel 1932 diventò professore di fisica sperimentale all’Università di Padova.

Download PDF sample

Rated 4.67 of 5 – based on 47 votes